Serge Lutens Event - Laine de Verre Eau Parfumée

Thursday, April 17, 2014

Quando partecipo ad un evento (solitamente a Milano) ho sempre la curiosità di scoprire come si svolgerà, dalla location ai prodotti presentati, non senza un pizzico di entusiasmo che mi accompagna nel viaggio verso la meta. Il viaggio che vi voglio raccontare oggi riguarda la presentazione di un profumo tanto unico quanto lo è la personalità che lo ha Ideato: si tratta di Laine de Verre, la terza delle Acque Profumate firmate Serge Lutens. Buona lettura :)
Nel Bryant & Barry Building di Milano, al primo piano, ci ha accolte lo staff Sephora e Serge Lutens in una cornice inusuale e unica. Le Acque Profumate Serge Lutens spiccano in un lato, su uno stand bianco e nero, semplicissimo, adornato da pochi particolari, ma essenziali. Io sono arrivata per prima e al mio arrivo sono stata accolta da Francesca e da una gentilissima Grafologa che in pochi minuti e leggendo solamente 5 righe scritte di mio pugno mi ha descritta come se mi conoscesse da anni, è stata un'esperienza curiosa ma davvero divertente! In base ai risultati del colloquio ciascuna avrebbe abbinato la propria "essenza" e personalità ad una delle tre Acque firmate. Ma scopriamole una ad una:

L'eau - l'anti fragranza
“Desideravo creare un’ “Anti-Fragranza” le cui note e impressioni dessero la sensazione duratura di indossare un buon “odore di pulito” non un “profumo”. La mia intenzione non è di sostituire il profumo, ma di riscoprire il vero piacere di indossare una Fragranza. Questa creazione è la mia reazione a un mondo invaso dalle Fragranze, un mondo imbalsamato, in cui il rituale di indossare un profumo non è più una forma di romanticismo ma diventa parte di una routine senza senso. L’Eau Serge Lutens è la mia risposta. Evoca il desiderio di sensazione di pulizia e si contrappone alla smania della società di riempire l’aria di profumi artificiali.
Una boccata di pura e tonificante aria di montagna."
Serge Lutens
Non sono mai stata brava con la descrizione dei profumi, ma dalle parole del suo creatore credo si capisca perfettamente di cosa si tratta. Una fragranza leggera, pulita, sincera, semplice. Ed è così che annusandola, ancor prima di sapere come fossero le altre due, ho scelto lei... O lei ha catturato me.
L' Eau Froide - l'incenso freddo
Generalmente si tende ad associare l’incenso al fuoco, alle volute di fumo che salgono dai turiboli. L’unica immagine “fredda” associata all’incenso è il fresco dei recessi più remoti di un’antica chiesa. Di tutte le materie prime disponibili, soltanto l’incenso proveniente dalla Somalia è in grado di esprimere questa sensazione di freddo.
Serge Lutens
Glaciale, diretta, ma allo stesso tempo intensa e avvolgente. Un incenso freddo che crea freddo dove prima si pensava ci fosse calore. Estratto dalla Boswellia sacra, un albero che cresce nelle aree pre desertiche, quest’incenso proviene da una linfa che, una volta fatta essiccare, assume l’aspetto di piccoli ciottoli di vetro sabbiato. “Lacrime di vetro” che sgorgano spontaneamente da un’incisione nel tronco dell’albero. L’albero di Boswellia sacra, col suo aspetto quasi fossile, resta in vita grazie a questa resina, nonostante l’esposizione incessante ai raggi del sole. Dopo lo shock iniziale del freddo che risveglia la pelle, L’Eau Froide si fonde con l’aria, avvolgendo chi la indossa come una veste fluente, in grado di proteggere il corpo dalle impurità.
Laine de Verre - Il metallo in un profumo
"Laine de Verre è una creazione chiara, nitida, luminosa. Una fragranza morbida e affilata che evoca schegge di vetro avvolte in un pullover di cashmere. Lana di vetro, tagliente e protettiva."Serge Lutens
La creazione di Laine de Verre è legata a ricordi d’infanzia di Serge Lutens,  immagini, colori, odori: la ruota di una bicicletta e il manubrio cromato su cui Lutens si piegava per andare più veloce durante le sue corse per le strade di Lille. Immagini vive da cui Lutens è sopraffatto e che riportano il passato al presente. Laine de Verre è l’incontro di due opposti che, tuttavia, sono complementari: il vetro trasparente, sconvolgente quanto una verità, e la lana lavorata, trasformata in punti che corrono lungo una maglia che a volte può graffiare. Come un maglione di lana morbida che punge nonostante tenga caldo e sia avvolgente e comodo.
Le note olfattive: Laine de Verre è una fragranza astratta, un “metallo vegetale”. Un accordo speziato-muschiato-floreale dove il muschio si scioglie sulla cima delle fresche note metalliche e l’accento floreale ricorda la morbida, avvolgente sensazione del cashmere.

Abbiamo poi scoperto le altre 26 fragranze che Serge Lutens ha creato, ciascuna riferita a un particolare aneddoto della sua vita, a un'esperienza che ha vissuto, a sensazioni che lo hanno avvolto, a profumi che lo hanno rapito.
Alla fine il tempo è volato, ho dovuto congedarmi dall'evento, non senza ripensare a tutti i profumi che ho sentito, alle sensazioni che mi hanno rievocato. Perchè è vero: 
Il profumo è rivelatore. Non deve solo rappresentarci, ma anche suggerire un lato nascosto di noi stessi.
Serge Lutens
Spero di avervi fatto compagnia e di avervi fatto scoprire un mondo che nemmeno io conoscevo e che mi ha affascinata tantissimo e sono sicura che non è stato l'ultimo incontro con queste fragranze. Voi le conoscevate? Avete qualche profumo in particolare che vi piace? Fatemi sapere!
Besitoss!! 






You Might Also Like

6 comments

  1. Sarei curiosissima di scoprire cosa ne uscirebbe dalla mia grafia :)

    ReplyDelete
  2. che fragranze particolarissime, sarei tanto tanto curiosa di annusarle ^_^ grazie per avermele fatte scoprire! :-**

    ReplyDelete
    Replies
    1. sono davvero particolari Sabry! Credo che rimarresti sorpresa :D <3 <3 <3

      Delete
  3. Mi hai davvero incuriosita,vorrei proprio sentirle queste fragranze!

    ReplyDelete
    Replies
    1. sono talmente particolari che vanno provate :D

      Delete

Grazie di essere passata, leggo ogni singolo commento con piacere e rispondo appena posso ;D Besitoss!!